lunedì 6 aprile 2015

correzioni traduzione nascita


Sono sempre più numerose le persone che traducono
i propri atti di stato civile e, in generale, i propri documenti.
Ricordo che, per legge, qualsiasi cittadino italiano
può tradurre i propri documenti.
È bene però che si faccia attenzione a quello che si scrive,
ricordando che la propria traduzione
diventerà in pratica un documento ufficiale
dopo la legalizzazione del Consolato.
Quando la vostra traduzione sarà consegnata
alle autorità comunali per la trascrizione,
l'ufficiale di Stato Civile italiano leggerà solo la traduzione.

Prendo quindi come esempio una traduzione
quasi corretta
che però contiene quegli errori antipatici
che possono giustificare un rifiuto al Consolato
o l'errore della trascrizione.

Si tratta di un certificato di nascita, vediamo:

Ufficio dello Stato Civile delle persone naturali

questa seconda parte della traduzione oltre ad essere inutile è incomprensibile per un italiano e può creare dubbi inutili quindi solo:

Ufficio dello Stato Civile

poi,

Certifico che sull'iscrizione sopra

anzitutto la preposizione è errata meglio sarebbe:

'all'iscrizione citata"

poi,

si trova l'atto di nascita il quanto segue

molto meglio: 'risulta' invece di si trova

il quanto segue è sbagliato

la frase andrebbe tradotta:

'all'iscrizione citata risulta l'atto con il seguente contenuto'

poi,

al sei dicembre millenovecentoventi

la frase corretta dovrebbe iniziare con

'il sei dicembre'

poi,

in questa città e ufficio venne Mario Rossi

questo verbo è un po' strano, meglio:

'si è presentato'

(anche se il verbo corretto burocratico
è la traduzione letterale del portoghese:
'comparve'.)

poi,

davanti alle testimoni avanti nominate e alla fine firmate

testimone, in italiano, è di genere maschile!

la traduzione corretta:

'alla presenza dei testimoni in calce nominati e sottoscritti'

(l'uso errato del verbo 'firmare' è molto comune e,
in italiano, ridicolo: la persona non è firmata, la persona firma)

poi,

alle ore dicioto

una revisione finale è opportuna
e serve ad evitare errori antipatici come questi:

alle ore diciotto

poi,

è nata una bambina di colore bianco

questa definizione è sempre problematica ma io preferirei:

'di cute bianca' oppure: 'di carnagione bianca'

poi,

lui lavoratore industriale e lei casalinga

anzitutto è meglio usare egli e ella
e comunque 'lavoratore industriale' non significa niente,
molto meglio usare 'operaio' o 'impiegato'
e quindi:

'egli operaio ed ella casalinga'

poi,

letto e trovato secondo firma il dichiarante

se non conoscessi la frase in portoghese non avrei capito niente...

'letto e ritenuto in conformità è sottoscritto dal dichiarante'



1 commento:

  1. Egregio, La ringrazio molto per i suoi utilissimi consigli. Sto traducendo dal portoghese all'italiano l'atto di nascita di mia figlia, ed ho una domanda: devo apporre in calce o a pie' della mia traduzione qualche mio dato/dichiarazione/firma in quanto autore della traduzione? Grato, Roberto

    RispondiElimina

grazie per la partecipazione. Risponderò appena possibile.